mercoledì 30 dicembre 2009

BUON 2010


Dopo 16 giorni di stop sono finalmente tornato a correre,piano piano per 45 minuti fianco a fianco con la mia compagna che tra l'altro mi ha regalato il Garmin Forerunner nuovo tirandosi,come si dice "la zappa sui piedi",perchè vorrebbe vedermi un po di più a casa e un po meno fuori a correre e con questo nuovo strumento potrei solo aumentare le corse...



Comunque è stata una bella uscita,con l'anno prossimo metterò i post con mappe dei vari percorsi,oggi ultimo giorno di lavoro e poi stasera parto per l'Alto Adige dove mi aspettano 4 giorni di relax in un maso...esperienza unica che consiglio...ovviamente mi porto le scarpette per fare almeno una corsetta tra i monti.



Buon Anno a tutti.

mercoledì 23 dicembre 2009

lunedì 21 dicembre 2009

STOP forzato!


L'influenza è passata ma sono ancora sotto antibiotici per via di una fastidiosa poliposi nasale che mi fa respirare poco dal naso..avrò una TAC da fare(il 24 Dicembre alla mattina) e poi il mio otorino di fiducia mi dirà il come e quando di un eventuale operazione chirurgica.

Ovviamente non sono contento di questa situazione ma ormai ci sono dentro e l'unica cosa che posso fare e sperare di riuscire a fare tutto il più presto possibile per poi riprendere ad allenarmi come piace a me...un augurio di Buone Feste a tutti i runners del Run Team e agli amici bloggers!

Kikko

domenica 13 dicembre 2009

Fermo ai box per influenza


Stavolta mi devo fermare,dopo aver corso a Domo con Furio,sono uscito anche giovedi nella pausa pranzo per un 50' di corsa in leggera progressione,avevo programmato di fare un altra uscita da 60' di corsa lenta il sabato,ma ecco che è arrivata l'influenza e stavolta con febbre alta,sto lavorando lo stesso ma tra una tachipirina e un altra,per quanto riguarda la corsa invece mi fermerò per un pò di giorni se voglio recuperare...questi sono segnali del fisico che bisogna capire...

giovedì 10 dicembre 2009

Furio,Kikko e i curottini...


Lunedì approfittando della giornata libera sono andato a correre con Furio e il suo gruppo di amici (detti "curottini" per via del posto dove si ritrovano per allenarsi che è appunto il campo sportivo Curotti di Domodossola),era da tempo che volevo correre in compagnia e finalmente ci sono riuscito.

Arrivo al Curotti e trovo subito Lucky che ha appena finito di allenarsi,scambiamo due chiacchere(mi racconta come sia difficile correre dopo che aver mangiato brasato con polenta..eh eh..non ci voleva molto a capirlo...) intanto arriva Furio,poi via via tutti gli altri,tra cui Ale il leprotto che si dimostrerà un vero trascinatore...

...parlando con Furio per telefono avremmo dovuto fare una mezz'ora di corsa lenta ma poi mi dicono visto che sei venuto a trovarci facciamo il "giro dei 12"...chiedo subito lumi su questo percorso e Ale mi dice... ma si è un pò su e giù...sono 12 km e tranquillo solo 50' e siamo indietro...

E così eccoci in strada a correre,nei primi km si parlotta allegramente e si schivano un po di auto nel traffico cittadino,poi si inizia ad accellerare in progressione ma anche la strada inizia a salire ed è bello sentire Ale che dice è solo un rampetta di 200m mentre Furio ribatte saranno almeno 1,5km in salita non dargli retta...e così si continua a correre sempre più spediti e raccolti tipo trenino continuando a scherzare tra di noi magari parlando un pò meno...poi si scollina e si inizia a scendere,qui si va che è un piacere e si recupera un pò il fiato anche perchè la parte bella deve ancora arrivare...negli ultimi 2 km si instaura una allegra bagarre dove io,Furio,Ale e Alexandro ci troviamo a viaggiare a 3'15/km per chi arriva prima al campo...non ci sarà ovviamente un vincitore ma solo un arrivo di gruppo colmo di soddisfazione.

E'stata davvero una splendida serata,ringrazio ancora Furio e i curottini per l'ospitalità e spero di riuscire a venire a correre con voi ancora un altra volta...grazie.


giovedì 3 dicembre 2009

Firenze Marathon


Alla fine ricevo questa...ma cosa ho fatto per meritarmela?

Ore 6.00 di Domenica 29 Novembre,mi sveglio,mi vesto ed esco dalla camera cercando di non svegliare Roberta,faccio una colazione sostanziosa (fette biscottate con marmellata,un pacco di plasmon,e dei corn flakes il tutto bevendo ben 3 tazze di tè verde) in compagnia di Ste,Cecca e Paolo che non fa parte del Run Team ma è un amico runner abituato ad andare molto più forte di noi che si è aggiunto alla trasferta toscana,finita la colazione prendiamo le sacche con gli indumenti per la gara e scendiamo alla fermata dei bus dove dopo pochi minuti arriva quello giusto per Lungarno della Zecca Vecchia dove ci sono gli spogliatoi e le navette per Piazza Michelangelo.


Una volta dentro le tende spogliatoi ci cambiamo chiaccherando sulle varie tattiche di gara,io la farò con Ste cercando di tenere un 4'25"/km,sono molto tranquillo,anche la mia pancia che di solito mi gioca brutti scherzi non si fa sentire,sarà perchè per la prima volta ho deciso di non partire per fare il personale ma per trovare il ritmo giusto e chiuderla in buono stato,non sarà una cosa facile ma mi mette meno ansia.


La giornata è bella,fa quasi caldo e allora decido di vestirmi leggero(non troppo) ma con i guanti,una volta pronti usciamo prendiamo le navette e saliamo in Piazza Michelangelo dove vediamo subito tantissima gente già nelle gabbie di partenza e tanti altri in giro che si riscaldano,facciamo la stessa cosa e poi dello stretching,a questo punto salutiamo Cecca e Paolo ed entriamo in gabbia,ma sbagliamo ingresso e siamo in quella davanti dove scorgo subito Furio e così mi metto a fianco e chiaccheriamo fino a poco prima di partire,dandomi ancora più tranquillità...grande Furio.


Subito dopo lo sparo mi rendo conto che il primo km dovrò farlo guardando dove metto i piedi perchè siamo in tanti e non tutti partono forte,la strada è in salita e subito dopo qualche minuto riconosco da dietro la folta chioma di Pasteo,lo chiamo e mi presento,parliamo qualche secondo incitandoci a vicenda,avrò modo di conoscerlo meglio alle prossime gare,comunque un grazie doveroso a lui.


Io e Ste siamo fianco a fianco e mentre io controllo che i miei battiti non si alzino troppo,lui controlla i tempi al km ed al primo passiamo in 4'45",un po alto ma giustificato dalla salita e dal traffico,ma ecco che inizia una discesa tutta curve che durerà 3 km e ciporterà Porta Romana,in questo tratto tanta gente sorpassa scarta a destra e sinistra senza pensare che queste cose le pagherà poi nel finale,io e Ste invece teniamo la stessa andatura andando chiramente più veloce per via della pendenza favorevole ma tenendo i battiti molto bassi evitando di bruciare troppe energie,così passata Porta Romana arriviamo al primo ristoro e al passaggio del 5°km in 21'44",la media di 4'23"/km con 152 bpm è buona.


A questo punto si fa una strada che si allontana un po dal centro ed è un po monotona arrivati in via Pisana si gira tornando verso Porta Romana fiancheggiando per un tratto l'Arno e passando per piazza N.Sauro e via De'Serragli,molto bello questo pezzo dove la strada stretta fatta di pietroni ed i muri alti facevano sentire il rumore dei nostri passi ed essendo ancora in tanti sembravamo un esercito in marcia...molto emozionante...correndo e chiaccherando passiamo al 10°km in 43'32" alla media di 4'22"/km con 157 bpm,(ultimi 5km a 4'21"/km) i battiti sono saliti ma rimangono costanti,passiamo davanti a Palazzo Pitti (sempre bello da vedere) e ci dirigiamo verso Ponte Vecchio che non faremo percorrendo invece il Lungarno opposto a quello del servizio spogliatoi,arrivati al ponte S.Niccolo attraversiamo l'Arno e restiamo sulla sua sponda opposta arrivando così al 15°km in 1h05'30" media 4'22" con 158 bpm.(ultimi 5km a 4'23"/km)


Sto bene e anche Ste è sempre al mio fianco e mi avvisa che adesso a visto sulla cartina del percorso che faremo un pezzo un po difficile perchè monotono e noioso,io non mi preoccupo più di tanto perchè sento che stavolta la giornata è quella giusta,in questo tratto incontriamo prima Bordin che sta correndo con un amico in direzione opposta...lo salutiamo...e poi poco più avanti Cipollini in bicicletta (vestito come quando gareggiava),che sta scortando un amico standogli a fianco...salutiamo anche lui e ci riconcentriamo sulla nostra gara che sembra procedere al meglio nonostante qualche pezzo di strada un po più in salita e arriviamo così al 20°km(qui insieme alla solita acqua del ristoro mi bevo anche un gel enervitene) che facciamo in 1h27'36" a media 4'22/km con 160 bpm(ultimi 5km a 4'26"/km) per poi passare alla mezza in 1h32'32",da qui si gira intorno al Palasport e passando davanti a Campo di Marte si gira anche intorno allo Stadio Comunale e qui Ste,non so se per l'emozione (visto che è tifoso della Fiorentina) inizia ad avere qualche problema e me ne accorgo perchè stiamo andando più piano eppure non riesce più a starmi di fianco,gli chiedo come va e lui mi dice di continuare pure da solo...lui mollerà un po il ritmo,mi spiace perchè manca ancora metà gara ed è troppo presto per avere un cedimento ,ho paura che per lui sarà un calvario il finale,io proseguo con quel ritmo sapendo che ora da solo sarà molto diverso...


A questo punto vedo un runner a bordo strada che mi sembra di conoscere...è Franchino,lo chiamo mi guarda,gli fa un cenno come per chiedergli cosa è successo,lui mi saluta e continuo la mia corsa,scoprirò poi che ha avuto problemi alle gambe per cui saggiamente ha deciso di fermarsi per tempo,mi spiace ma avrà modo di rifarsi alla prossima maratona...ne sono sicuro è un tipo tosto.


Proseguendo mi trovo ad affrontare il cavalcavia di viale Piagentina senza spingere troppo e spostandomi sulla destra per il passaggio di un ambulanza che non fa mai piacere sentire e vedere durante una maratona...poi faccio la ripida discesa sempre senza spingere,i battiti rientrano,arrivo così al ristoro dei 25 km in 1h49'58" alla media di 4'24'/km con 163 bpm,(ultimi 5 km a 4'27"/km)come immaginavo la media è salita ma io sto bene e non mi sento in crisi,infatti riprendo controllando anche il ritmo sul Polar e le senzazioni sono buone,in più qui il percorso si fa molto bello,in sequenza si passa il Museo archeologico e la Galleria dell'accademia dove trovo il ristoro,prendo acqua e continuo in leggera discesa giù per via Ricasoli ed entro in Piazzaduomo dove un bagno di folla tipo New York ci accoglie festante con urla e applausi,io vedo subito davanti a me Roberta che mi chiama,le mando un bacio e lei mi scatta questa foto

(poi la scatta anche a Ste)


l'emozione e tanta,che senza accorgemene ho aumentato il ritmo e non di poco,dopo una curva asinistra e una destra entro in Piazza della Repubblica sempre con tanta gente che ti incinta è veramente un gran momento che vale tutta la fatica fatta fino a qua,poi si esce dal centro e si va verso il temuto Parco delle Cascine,dove poco prima passo il ristoro dei 30km in 2h12'08" a 4'24"/km di media con 165 bpm.(ultimi 5km a 4'26"/km)


Questo sarà il momento più difficile della corsa e lo so,sto concentrato,e cerco di tenere a bada i battiti senza importarmi del ritmo,fa un po freddo e siamo in pochi coorridori e pochi sostenitori,c'è un'altro ristoro ma Enervit che ci consegna un gel enervitene come quelli che uso,lo prendo e lo tengo in mano,proseguo e girando alla fine del parco si ritorna verso il centro con la mazzata finale del fastidioso vento contrario ,poco prima del 35°km bevo il gel e poi al ristoro bevo l'acqua,al passaggio dei 35km faccio 2h34'37" media 4'25"/km con 166 bpm,(ultimi 5km a 4'29"/km) cerco di accodarmi a qualche runner ma sono quasi tutti in difficoltà (come me a Berlino),io sto andando più lento di circa 8/10" al km ma è dovuto solo al vento,ne sono certo,arrivo così alla fine del parco,si fiancheggia di nuovo l'Arno ma il vento c'è ancora e non molla,però si inizia a vedere più gente,decido di spingere un po di più,le gambe rispondono bene arrivo alla Galleria degli Uffizi,Palazzo Vecchio e poi in Piazza della Signoria,la gente e tanta e incita forte,la città e spettacolare,si rientra ancora in Piazza Duomo ma dal lato opposto e rivedo ancora Roberta,sorrido e le dico che mancano solo 2 km e sto bene,passo il 40 km bevendo acqua in 2'57'44 media 4'26"/km con 168 bpm(ultimi 5km a 4'37"/km)ho perso tanti secondi per il vento ma ora sono in centro e non c'è più,decido di spingere più che posso ormai lo so la crisi non arriverà,le gambe stanno bene mi sento come quando finisco una mezza,e così dopo il passaggio sul lungarno dove ci eravamo cambiati questa mattina aumento ancora fino a fare gli ultimi 400 m a 3'35" tipo ripetuta,passo il traguardo in Piazza S.Croce a braccia aperte,il timer dice 3h07'23" mio nuovo PB ma soprattutto prima maratona goduta dall'inizio alla fine senza crisi,grazie Firenze.


Dopo la medaglia e il ristoro,mentre aspetto l'arrivo di Ste,vedo arrivare Gian Carlo (RunnerBlade) che ha fatto ancora 3h14',per lui gli anni non passano,e riesce ancora a fare grandi prestazioni,chiaccheriamo un po e ci diamo appuntamento alla prossima maratona,intanto arrivano Roberta e Paola(moglie di Ste) e mi dicono che Ste non l'hanno visto passare al 40°km,temo si sia ritirato ma poi una volta in hotel scopro che ha avuto una crisi forte ma alla fine è arrivato al traguardo in 3h32'11" sei sempre un grande Ste...mentre Cecca si è dovuto ritirare poco dopo il 30°km per problemi di stomaco e intestino,era molto dispiaciuto ma sarebbe stato un inutile calvario...invece Paolo ha avuto crampi nel finale ma ha chiuso sempre sotto le 3ore con 2h55'58"...un drago.

tornando alla frase iniziale...

Direi che me la sono meritata!


Kikko