giovedì 27 agosto 2015

Vacanze al mare...ma quel monte era da fare!


Da Siniscola al Pizzo Fumano.
Vacanze fatte in località La Caletta vicino a Siniscola in Sardegna,come sempre trovo in quest'isola mare cristallino e giornate piene di sole,dal mio arrivo al resort vedevo sempre questa montagna in lontananza e cercando sui vari profili Garmin Connect ho trovato un ragazzo di Olbia che l'aveva scalato,così mettendomi in contato con lui ho potuto vedere e capire meglio la traccia del percorso per poi eventualmente andare a farla e così il giorno prima di tornare a casa,prendo l'auto dal resort al mattino presto e faccio gli 8km di provinciale che mi separano da Siniscola,parcheggio mi metto le mie Bushido ai piedi e dopo qualche centinaio di metri su asfalto entro subito nel bosco con tracciato off-road,dapprima tipo strada larga una corsia,poi sentiero in salita più decisa per poi cambiare ancora in spazio aperto,la vegetazione è tipica della Sardegna,dai colori e il tipo di piante si capisce di essere lontano dalle nostre montagne,tutto più secco e brullo con le piantine basse di cardi pronte a pungerti da tenere alla larga.




Decido di correre con le calze a compressione ma solo per proteggere gli stinchi in discesa proprio da queste piante con spine dolorose,alla fine andrà tutto liscio,nei rimi km il sentiero sale costantemente ma senza troppa pendenza poi dopo l'arrivo ad una bella chiesetta,inizia un tracciato in single track tutto sotto bosco molto bello che mi fa già sognare la discesa al ritorno,intanto salgo senza problemi,le gambe sono ancora ottimamente allenate dopo la Dolomites Sky race del 19 Luglio scorso,ogni tanto scatto qualche foto per ricordo,poi salendo trovo anche delle indicazioni molto rustiche nel legno per i vari sentieri,controllo la ascesa totale fatta e so che farò più di 1000m D+ e saranno proprio gli ultimi i più ripidi.



Infatti arrivato al 7°km vedo uno spiazzo dove c'è il ritrovo delle guardie forestali che stanno parlando vicino ad una fontanella,vado li bevo un sorso e chiedo per la vetta,loro mi rispondono di prendere il sentiero più stretto e ripido che arrivo prima,detto fatto sono 2,5km bellissimi con ultimo km su roccette facili un po esposte dove si innalza un vento che prima non sentivo e così eccomi arrivare in vetta in 1h30' da qui vedo tutto la vallata a 360° uno spettacolo,faccio foto e un piccolo video e poi via al divertimento con la discesa,qui mi butto davvero a capofitto con appoggi decisi ma senza mai rischiare cadute,poi arrivato nel bosco mi sembra di non riconoscere il percorso così trono indietro un tratto e prendo un altra via che però finisce,scendo fuori dal tracciato in verticale ma non arrivo da nessuna parte,allora risalgo e riprendo il sentiero che avevo abbandonato all'inizio continuo su quello ed era giusto allora giù ancora in forte spinta fino alla macchina,ci metto solo 40',ho le calze piene di palline con le punte tipiche di questa zona che si sono attaccate nei vari cespugli in cui sono passato.
Alla fine ristoro in piazza con l'acqua della fontana che tutti gli abitanti vengono a mettere nelle bottiglie,e via di nuovo verso la spiaggia,un allenamento da sballo!










4 commenti:

Gallodicorsa ha detto...

Come già ti scrivevo su Garmin Connect, senza aver visto le foto,....che figata!!!

Kikko ha detto...

Esattamente caro mio;-)

franchino ha detto...

che favola!

Mauro Battello ha detto...

WOW