giovedì 18 novembre 2010

Marathon des Alpes Maritimes

Potevo intitolare il post ..."75 secondi di troppo" si perchè questi mi sarebbero serviti per arrivare al traguardo sotto il famoso muro dei 180'...oppure potevo intitolarlo "Nuovo PB sulla maratona 3h01'14"...invece ho messo semplicemente il nome della maratona perchè lei è stata la protagonista di quel 14 Novembre...ma partiamo dall'inizio.
Siamo in 4 del Run Team,io,Ste,Sonz e Gio,che decidiamo di correre questa suggestiva maratona,da prima la scelta era ricaduta su Torino per comodità logistiche...poi per fare anche un po di vacanza si decide per la Costa Azzurra,e più precisamente di alloggiare a Cannes luogo dell'arrivo mentre la  gara partirà da Nizza,il percorso è praticamente tutto sulla costa tranne per qualche tratto dove si entrerà nel centro dei vari paesi,già da una prima occhiata all'altimetria si capisce che non sarà piatta e qualche amico blogger me lo conferma anche quasi a dirmi ma se vuoi fare il tempo non è meglio sceglierne una più veloce?...
Comunque arrivo a Cannes alle 21 di sabato sera ,prendiamo alloggio nelle stanze e al mattino ecco che alle 5.20 mi sveglio,faccio colazione con le stesse cose che ho sempre mangiato prima dei lunghissimi fatti a casa,e alle 6.00 usciamo per andare alla stazione dove il treno delle 6.10 ci porterà in 40 minuti a Nizza,ma arrivati li ci accorgiamo subito che siamo in troppi e non ci staremo sul treno,infatti quando arriva saliamo tutti ma siamo in piedi e schiacciati come sardine,il treno aspetta e non parte passano 20 min e tra 10 arriverà il prossimo allora scendiamo così prendendo il successivo siamo comodamente seduti,facciamo la vestizione sul treno durante il tragitto perchè sappiamo che si arriverà a Nizza tirati perchè la partenza della gara sarà alle 8.00.
Infatti dalla stazione alla zona partenza sulla Promenade des Anglais ci saranno 2 km,un fiume di persone si dirige giù sul vialone che porta a Place Massena e poi sul lungomare...siamo tutti in ritardo,camminiamo,poi corriamo,ci fermiamo per espletare i bisogni ed arriviamo al deposito borse che mancano 5 minuti alle 8.00,lascio la sacca e corro a fianco delle gabbie di partenza per arrivare alle mia quella delle 3 ore colore rosso,arrivo entro e mi posiziono,manca un minuto la musica "pompa" c'è un gran clima di festa ma ecco che lo speaker annuncia che siamo 11500 partenti e che verrà ritardata la partenza e così aspettiamo quasi 20 minuti sempre con la musica a fare da sottofondo fino a si parte.
Cerco di mettermi subito al mio ipotetico ritmo di 4'15"/km,in realtà c'è tanta gente la strada è diritta e larga ma sembra non bastare,ci si tocca in continuazione,io ho deciso di "lappare"i km sul Garmin a mano ogni volta che passerò il segnale sul percorso della gara così da non sbagliare la media,sono concentrato più su dove metto i piedi che sul ritmo,tantissima gente mi sorpassa e va davanti mi chiedo se sanno che dovranno fare 42 km...boh...senza accorgermi sono al primo km tocco il Garmin e mi dice 4'05" forse sto andando troppo allora rallento un po..il 2°km lo chiudo in 4'17" e il 3°km in 4'13" sto andando bene infatti mi affianca il pace delle 3 ore con tutto il suo gruppo di persone i scia,da qui decido di rimanere con loro.
Mentre penso a queste cose sento toccarmi il piede sinistro da dietro,sto cadendo ma d'istinto metto le mani avanti e un po appoggiandole al suolo e un po scarpusciando con le gambe riesco a rimanere in piedi sempre correndo...mi volto e scopro che è stata una donna a "farmi lo sgambetto" fa finta di non vedermi e non mi dice niente...impreco qualcosa dentro di me e proseguo al mio ritmo.
Prima del 4°km abbandoniamo la costa per passare a fianco dell'aeroporto di Nizza,qui la strada è la statale ovviamente chiusa al traffico dalla nostra parte ed è in salita,leggera ma lunga,iniziano anche ad esserci poche persone a bordo strada a fare il tifo cosa che invece si sentiva nei primi km,arrivo così al 5°km in 21'19" un po sopra causa uno stop forzato per riuscire a prendere l'acqua al ristoro,ma sto andando alla media giusta,nella mia testa vorrei fare la gara con la prima e seconda parte quasi uguali,intanto io resto sempre in compagnia del gruppo di persone che vorrebbero chiuderla in 3 ore,a volte sto a destra,a volte a sinistra ma sempre con loro,saremo una trentina di persone,la strada continua a salire e si arriva ad un ponte per trovare il cartello del 7°km poi si scende leggermente e prima dell'8°km ci si ricongiunge con il mare che oggi è di varie sfumature di blu essendo mosso,poco più avanti entriamo a Saint Laurent du Var e  troviamo un gruppo numeroso di persone sulla sinistra con il pettorale che stanno aspettando i propri soci per il cambio,sono quelli della maratona a tappe che qui si fa in 6 con differenti distanze in modo da poter coinvolgere tutti i tipi di persone dal meno preparato a quello già abituato a correre,grazie a questo cambio qui si rivive un clima di festa con grande incitamento.
Passato questo tratto siamo al 9°km sempre con il mare alla sinistra e di nuovo poca gente a bordo strada,ma il mio gruppetto è sempre numeroso,tengo il ritmo dell'uomo con la bandierina delle 3 ore che spesso incita e controlla se ci siamo tutti,un po come una chioccia,si arriva al 10°km in 42'26" siamo in perfetta media,mi compiccio per essere riuscito almeno stavolta a non farmi prendere dall'istinto di tirare e inizio a pensare che farò una bella gara fino alla fine stavolta...
Siamo a Cagnes sur Mer e qui c'e musica,gente e festa...molto bello questo passaggio che dura un un km poi si esce dal paese sempre restando sul lungo mare e al 12°km si entra invece a Villeneuve -Loubet lasciando il la spiaggia e facendo un vialone alberato di 500m prima verso nord e poi girando a U verso sud riuscendo quindi a vedere i corridori più indietro rispetto a me,mi dirà poi il Sonz che mi ha visto ma non è riuscito a chiamarmi in tempo per salutarci,dopo questo "biscotto" si attraversa tutto il paese,siamo già al 15°km chiuso in 1h03'26" media 4'13"/km,che è un bellissimo borgo antico tra le mura,poi si fa uno giro strano,perchè si sale poi si scende,si gira nella direzione contraria all'andamento della gara per poi ritornare ancora verso ovest all'interno di questo borgo,molto bello e particolare che fa dimenticare la strada infatti  una volta usciti ci troviamo al 18°km e davanti a noi c'è un lunghissimo rettilineo con mare vicinissimo a sinistra e ferrovia sulla destra,non ci sono colline e il vento si fa sentire,si arriva così alla mezza distanza segnalata solo da un gonfiabile blu e il tappetino del controllo chip,il mio gruppetto ora di qualche persona in meno passa in 1h29'20" media 4'14"/km sto facendo esattamente come mi ero prefissato,ma non so ancora quello che dovrò affrontare a breve...
Infatti proseguendo si arriva alle porte di Antibes ,qui il pubblico a bordo strada si rifà presente e ci serviva,la strada è sempre in leggera salita,questo lo capirò più tardi però,al 25°km che passo in 1h26'11" media 4'14"/km si deve affrontare la lunga salita per Cap d'Antibes ne avremo fino al 29°km e il nostro amico pace lo sa ci chiede di stare vicini e tenere il suo ritmo,che inevitabilmente sarà più alto ma non di troppo perchè stiamo spingendo e mi accorgo che i battiti stanno salendo,poi prima del 30°km una discesa di 500m ci fa riposare se così si può dire,arrivo al 30 in 2h07'46" media 4'15"/km va ancora bene ma lo sforzo l'ho fatto mi auguro sia meglio più avanti.
Invece nei 3 km che portano a Juan les Pins la strada e ancora in salita poi leggera discesa e di nuovo salita,io fino qua ho sempre bevuto solo acqua a tutti i ristori,ritroviamo ancora gente a fare il tifo,siamo rimasti una dozzina nel gruppetto delle 3 ore,si esce dal paese e si va verso Golf Juan siamo al 35°km che passiamo in 2h28'58" media 4'15"/km sto ancora bene anche se i battiti non scendono,ed ecco che al 36°km arriva un altra salita lunga fino al 39°km ,bevo un po d'acqua la affronto e inizio a sentire le gambe impiantate,aumento lo sforzo per restare al ritmo del pace ma non ci riesco e lo vedo allontanarsi leggermente da me,inizia a prendermi lo sconforto ma dico magari mi passa,guardo il ritmo sul Garmin mi dice 4'22"/km mi dico è buono se riesco a tenerlo,in realtà so che sara impossibile ma continuo stavolta da solo e anche vicino a me c'è poca gente e per le strade non c'è tifo....è dura!
Arrivo così al 40°km nella zona di Palm Beach ingresso di Cannes in 2h50'56" media 4'16"/km sarei ancora in tempo per scendere sotto il muro ma lo sforzo fatto sulla lunga salita per tenere il ritmo mi ha svuotato di energie ora sono veramente in difficoltà e in questo tratto in falso piano tra gli alberi manca anche qui la gente che fa il tifo che invece troverò negli ultimi 300 metri ma ora questi 2 km sono per me interminabili mi rendo conto che posso solo cercare di arrivare sto andando a 4'35"/km,arrivo così sul tappeto degli ultimi 200 metri sono arrabbiato per l'illusione fino all'ultimo ma poi riconosco la voce di mia moglie Roberta che mi incita e mi dice:... grande Kikko...3 ore...grande...e di colpo sorrido e capisco che forse il muro dei 180' è solo una cosa che ci mettiamo in testa noi runners perché per gli altri alla fine arrivare al traguardo appena sopra o appena sotto è la stessa cosa...sei riuscito comunque a finirla in 3 ore!

Per la cronaca i miei amici del Run Team hanno chiuso con questi risultati:

Sonz 3h13' nuovo PB si è preparato e il risultato è arrivato..e non è finita qui!


















Ste 3h18' non è il suo personale ma voleva correrla più tranquillo e così ha fatto












Gio 4h11' per lui invece problemi fisici già al 15°km...voleva ritirarsi ma poi non so cosa l'ha fatto arrivare al traguardo...grandissimo lottatore!

30 commenti:

caesar ha detto...

ha ragione Roberta...
2,59,59 oppure 3,00,01 fa differenza
solo per noi runners!!!

Micio1970 ha detto...

Le 3 ore non sono certo una soglia fisiologica ma solo una delle barriere che noi runner ci poniamo.
Con le difficoltà che hai incontrato (viaggio e altimetria) il tuo tempo vale abbondantemente under 3h.
Del resto se avessi voluto essere più sicuro del risultato saresti rimasto a Milano o a Torino.
Hai fatto comunque il tuo PB e adesso puoi scegliere di fare quello che vuoi: se vai a Reggio o a Pisa vai sotto le 3h senza problemi mentre se vuoi rimandare a Primavera ti avvicinerai alle 2h 56min.

Complimenti per il PB e per l'equilibrio con cui hai letto il risultato!

Pimpe ha detto...

ma anche te, vuoi sfondare le 3 ore.. facevi la milano pavia col micio e c'eri.. invece sei andato a funghi in Francia ......
ciao
;-)

Lucky ha detto...

Poche storie Kikkone prenota al Mago e le Strega che te tocca pagà! :-)))))))))))))

Diego ha detto...

Intanto ti sei migliorato ancora, e hai portato a casa un'altra maratona !

Da quello che ho letto ti sento positivo,il modo migliore per migliorarsi ancora.

Ciaooo !

Kikko ha detto...

@caesar
Benvenuto sul blog del mio gruppo di amici che corre,so che ha ragione Roberta ma sai noi runners parliamo sempre di numeri,ritmi e quindi quel 2 davanti sta meglio del 3...ma non ne faccio un dramma:)

Kikko ha detto...

@Micio
Ciao Ste,scusami se non ti ho chiamato per farti i complimenti,lo faccio ora,ho saputo da Pimpe nel pomeriggio di Domenica che eri riuscito a fare 2h58'...bravo bravo bravo!
Probabilmente fossi venuto con te sarei riuscito a finirla insieme a te,ma ho cosi poco tempo a disposizione da dedicare a mia moglie che quando corro una maratona voglio sempre farci anche una vacanzina...comunque mi sono divertito e credo che leggendo il mio racconto si possa sentire la mia positività.
Per una nuova sfida in maratona se ne parlerà nel 2011 ora ho deciso di mollare un po con ritmi e tabelle e dedicarmi di più ad altre cose...in questo fine anno correrò ancora ma solo quando ne avrò il tempo e la voglia...
Ciao caro:)

@Pimpe
...e pensa che di funghi non ne ho trovati!!...grazie per il supporto,prima e dopo la gara..sei sempre presente...ciao mitico:)

Kikko ha detto...

@Lucky
Hai ragione non ci sono storie stavolta mi tocca pagare la cena...ma il locale si chiama Gatto e la Volpe!!
Se vuoi tu vai al Mago e alla Strega ma non so dove sia:)))

@Diego
Si Diego,sono consapevole di questo e sono positivo è vero,ho questo strana abitudine di migliorarmi sempre ogni maratona che faccio di poco ma sempre meglio:
New York 11/2008 3h18'
Milano 11/2008 3h15'
Berlino 09/2009 3h09'
Firenze 11/2009 3h07'
Londra 04/2010 3h05'
Cannes 11/2010 3h01'

Che tempo farò alla prossima?

Pimpe ha detto...

io invece vado adagio e li trovo pure.. ti mando la foto del risotto via cell.... ;-)))
e pure con una Vespolina Cantalupo niente male...

Kikko ha detto...

@Pimpe
Non ti fai mai mancare niente eh?
Bravo mastro fungiat!
:)

Patty ha detto...

secondo me a parte che Roby essendo una donna HA RAGIONE ;-D
.............hai sbagliato Maratona con tutte quelle salite a Torino saresti andato sotto le 3 ore e non di poco!!!!!

theyogi ha detto...

grande kikko, quel muro già trema... devi solo azzeccare la mara giusta!

Anonimo ha detto...

Dai Kikko sei stato un grande!
bel racconto complimenti
Valerio


PS
ormai il muro delle tre ore e' solo una statistica da runners

Kikko ha detto...

@Patty
Concordo nel dare ragione a Roby,perchè è giusto così:D...per la maratona ho sbagliato a scegliere quella per fare il tempo ma mi sono divertito e quindi la scelta è stata giusta...dai così avrò ancora questo obiettivo da runner nella prossima che farò:)

@Yogi
Diciamo che l'ho fatto apposta così ho ancora un obiettivo forte nella prossima mara:))

Kikko ha detto...

@Valerio
Grazie caro,se devo ben guardare dovrei essere contentissimo di questo autunno 2010...ho fatto il PB su 10K 36'26",fatto PB sulla Mezza 1h20'19" e poi sulla maratona 3h01'14"...per il muro c'è sempre tempo:)
Ci vediamo a qualche gara veloce in primavera ciao mitico!

franchino ha detto...

Complimenti kikkone!
Avevo già addocchiato il risultato sul sito della maratona e aspettavo il post. Bravo! Col senno di poi è vero che avresti potuto forse fare l'under 180' ma adesso sai che ce l'hai nelle gambe e quando sarà la prossima potrai tentare di abbattere il muro.
Ciao neh, ci vediamo alla LMHM?

Luca "Ginko" ha detto...

La sagacia del pimpe la dice tutta! Hai scelto una gara molto panoramica ma decisamente lenta. Quelle salite avrebbero tagliato le gambe a tutti. Sei un vincente e se lo dice la tua consorte :-)
Grande ancora!

Alvin ha detto...

Dì che sei pagato per ogni Pb che fai e allora non vuoi esagerare e vuoi migliorarti di qualche minuto alla volta...

Come altimetria mancava solo una salita da fare in corda doppia lì al 38°km che dici?
Se andavi a Torino arrivavi a culo di Pertile... ma te la sei voluta cercare tosta!!!

Alla prossima 2:57:18

Kikko ha detto...

@Franchino
Caro Frank,ancora una volta come vedi sono qua a parlare di un under 3 ore che non è arrivato,ma come hai capito perfettamente tu sono certo di poterlo fare alla prossima,mi è piaciuto poter correre a 4'15"/km per quasi 40 km non ki era mai successo e questo mi da più sicurezza.
Ci vediamo alla LMHM:))

@Luca
Più che un vincente direi che sono un positivo perchè alla fine come ho scritto sopra anche a Franchino era la prima volta che riuscivo a stare a quel ritmo per tutti quei km...quindi ho una visuale diversa delle mie possibilità...tanti dubbi non li ho più.
Poi se lo dice la mia consorte...
Ciao mitico:)

Kikko ha detto...

@Alvin
Ebbene si,hai scoperto il mio trucco,devo battere i PB poco per volta per prendere più soldi dallo sponsor:DD
A parte gli scherzi credo andrai prima tu sotto le 3 ore di me oppure ci andremo insieme se dovessi fare anch'io la tua stessa maratona...a proposito quando e dove la farai?

Lucky ha detto...

A parte gli scherzi volevo dirti una cosa che deduco dal tuo post ovvero la tua immensa tranquillità probabilmente anche data da tua moglie...

Io a caldo mi sarei incazzato tantissimo, giusto. Poi piano piano avrei sbollito :-))

Hai fatto una gran maratona, la scelta è senz'altro da "FUORI DI TESTA" eh eh ( Quoto Micio in toto ), su una piatta sei già sotto le 3 ore ....

Ci arriverai e alla grande, ma non sottovalutare la "LEGGE DEL MEZZOFONDISTA" :-)))

Quando torna Barbara organiziamo e festeggiamo comunque!! Al Gatto e la Volpe!!! ( cazzo sbaglio sempre )....

Kikko ha detto...

@Lucky
A voler guardare per questa maratona non mi sono preparato benissimo come si dovrebbe fare e come ha fatto Micio che infatti è riuscito nel suo intento,io stavolta sono stato più anarchico facendo meno uscite,più corte e quando potevo,ho gareggiato anche quando non dovevo ottenendo i miei nuovi PB,quindi direi che mi è già andata bene...
Per la cena va benissimo ma ricordati però di chiamarmi:)

teo ha detto...

grande kikko, l'ennesima grande prestazione dell'anno!!!tanto oramai sotto le 3 ore ci vai quando vuoi!:-)ciaooooo

Kikko ha detto...

@Teo
Si devo dire che come prestazioni personali questo è stato un anno importante...per scendere sotto le 3 ore devo però fare uno sforzo ulteriore:)

Oliver ha detto...

Bravo Kikko! Fai bene ad essere comunque contento. Le pendenze hanno eroso del glicogeno di troppo e ti sei bloccato. Magari potevi prendere delle maltodestrine, ma col senno di poi è tutto più facile. Ci sei Kikko, ci sei. Sai già dove devi scendere sotto i 180' l'anno prossimo.
Pensa che nel '92 alla mia prima maratona in assoluto a NY la foto sul treguardo segna 3h00'33", meno di 1" a km, e sono passato al 40° in 2h48'... il tempo ufficiale poi indicava 2h59'... gran culo! ma sai che nervi per la foto? Goditi il tuo 3h01', il tempo arriva

Kikko ha detto...

@Oliver
Ne abbiamo già parlato via sms e non sarebbe male farlo li il tempone...sarà dura ma è bello sognare:)
P.S. Ho pensato anch'io se avessi preso almeno due volte un enervitene gel forse avrei avuto un po più di forza ma sono solo ipotesi...mi piace però la realtà di aver corso 42 km in 3 ore senza "aiuti" se non acqua.

Paolo "Cibulo" ha detto...

ciao Kikko, leggo solo ora il tuo post. Mi spiace che l'obiettivo cronometrico sia sfumato, effettivamente hai incontrato qualche difficoltà su un percorso non facile, ma sei il primo a saperlo. Hai un tempo sulla mezza che la dice lunga, il crono della 42k è solo questione di tempo e di perseverare. Ora giustamente tira il fiato, preparare una maratona "svuota" parecchio.

diabolik ha detto...

Ciao Kikko, un peccato per quei 75 secondi, leggendo il tuo racconto, ho visto comunque un'ottima gestione della gara, purtroppo le salite in maratona si pagano molto, in un altro percorso il muro sarebbe stato abbattutto. Ci sentiamo per NY, a presto.
Gianni Diabolik

Kikko ha detto...

@Paolo
ciao caro leggo solo ora il tuo commento,ti dico che sono contento della gara che ho fatto so che per me la maratona sarà sempre una cosa diversa dalla mezza,ma piano piano sto arrivando a passare quel muro;)

Kikko ha detto...

@Diabolik
Ciao Gianni detto da te mi fa piacere visto che probabilmente fossi venuto ancora Firenze ma stavolta con te a fare da pacemaker sarei arrivato sicuramente...sarà per la prossima...intanto che aspettiamo New York 2011:)